Francesco Greco ci ha lasciato la notte scorsa. Si può visitarlo per l’ultima volta dalle ore 8 alle 20 da mercoledì fino a giovedì sera presso la Pubblica Assistenza di via Bargagna 2.

Il funerale si svolgerà alle ore 11 di venerdì 24 nella Chiesa di San Nicola.

 

Francesco Greco

Francesco, ingegnere del Centro IBM, è stato socio del CAI di Pisa per più di 40 anni. Appassionato delle Apuane (si autodefiniva “homo apuanus”), ha scritto il libro “Le Alpi della Toscana: escursioni scelte sulle Alpi Apuane”. Nei primi anni ’80, lasciò Pisa per Londra prima e poi per Milano, ma non cessò mai di ritornare in Apuane, accompagnandoci gente di tutti i paesi. Al termine della sua carriera IBM andò a vivere a Seattle, sulla costa nord-occidentale degli Stati Uniti. Qui continuò a fare proseliti per le montagne italiane, raccogliendo un gruppo di amanti della montagna che divenne poi la sotto-sezione del CAI di Pisa “CAI- Pacific North West”, i cui membri oscillano ormai da tempo tra 60 e 70 unità”. La sezione è sempre molto attiva, è ora in corso uno scambio con il CAI di Padova che li porterà questo agosto sulle Dolomiti. Francesco ha inventato il “modello scambio” tra escursionisti di diversi paesi. Così soci del CAI di Pisa hanno visitato come ospiti le montagne americane (stato di Washington e Sud-Ovest), di Giappone, Nuova Zelanda, Australia ed Israele. Hanno poi a loro volta ospitato associazioni di montanari di questi paesi, che hanno visitato le Apuane ed altre montagne italiane. Uomo dalla forte personalità e dotato di un inesauribile spirito di iniziativa, Francesco Greco merita di essere ricordato nel “libro d’oro” del CAI di Pisa.