Il percorso di avvicinamento si svolge dapprima su strada marmifera, poi per traccia di sentiero nel bosco.
Dopo un primo ripido salto si supera una bastionata, una spalla erbosa scoscesa, quindi il Naso, caratteristico roccione all’inizio del tratto di cresta più affilata. Superata una ripida paretina, si arriva al Belvedere, breve sosta pianeggiante. Ancora un tratto piuttosto lungo di crinale affilato e si sbuca sulla costiera di Capradossa, poco sopra Foce Siggioli.

DifficoltàEEA
Lunghezza- Km
Dislivello in salita- m
Dislivello in discesa- m
ScaricaGPX
OSM[x]