Gentile Presidente,

 

la Sede centrale, tramite la Struttura Operativa denominata Centro Operativo Editoriale, presieduta da Enrico Pelucchi, ha varato un programma di rinnovamento della propria editoria non periodica, potenziando la produzione libraria, destinata ad ampliare il messaggio culturale del Sodalizio, sia all’interno che all’esterno dell’associazione.

Per realizzare tale obiettivo, accanto alle pubblicazioni tradizionali destinate alla formazione, con la manualistica, gli itinerari escursionistici, le guide alpinistiche e di arrampicata, si è dato avvio a nuove collane dedicate a Personaggi rilevanti nella storia del CAI e della montagna e alla ristampa anastatica di volumi “antichi”, ma sempre attuali. Per ampliare ulteriormente la diffusione della nostra cultura e la distribuzione delle pubblicazioni, si è aperta la collaborazione con Case editrici di livello nazionale, su altri generi letterari: la collana “Passi” per la narrativa (Ponte alle Grazie), la collana “I caprioli” per le narrazioni per i più giovani (Salani), la collana “Saggi sulla montagna” per la saggistica (Franco Angeli).

Per sostenere tale impegno editoriale contiamo sulla collaborazione di tutte le Sezioni, che costituiscono il tramite prioritario tra la Sede centrale e i Soci, promuovendo alla diffusione delle pubblicazioni nel territorio di competenza.

 

In allegato troverà il Catalogo 2018 che presenta tutti i libri prodotti o coediti, con le relative e differenziate condizioni di vendita.

Scrivendo all’indirizzo magazzino@cai.it potranno essere richiesti, per l’invio gratuito alla Sezione, altri Cataloghi in numero utile alla promozione delle pubblicazioni.

I volumi in Catalogo potranno essere ordinati con le consuete procedura e condizioni di vendita scrivendo sempre a magazzino@cai.it.

 

Per informazioni sull’attività del Centro Operativo Editoriale e per la presentazione delle pubblicazioni nelle Sedi delle Sezioni potrà rivolgersi alla Segreteria del COE, dott.ssa Anna Girardi, al seguente indirizzo: a.girardi@cai.it.

 

La diffusione della conoscenza della montagna è uno dei fondamenti statutari e la produzione editoriale ne è uno degli strumenti più efficaci. Rivolgo, pertanto, il più caloroso invito a voler aderire a tale iniziativa, intesa a una sempre maggior affermazione della nostra editoria. Nel ringraziarLa per l’attenzione, porgo i migliori saluti.

 

Andreina Maggiore